Il reshaping dei glutei con acido polilattico, per un lato B alto e sodo

vaccini-covid
Covid, vaccino e medicina estetica
4 Maggio 2021
carbonpeel
Carbon Peel: lo splendore di Hollywood sulla tua pelle
18 Maggio 2021

Il reshaping dei glutei con acido polilattico, per un lato B alto e sodo

a cura della Dott.ssa Francesca De Angelis

Curve da sogno

I glutei da sempre rappresentano, forse anche più del seno, uno strumento invincibile di seduzione, uno dei punti più caldi dell’immaginario erotico: la rotondità del lato B ammicca sfilando
sulle passerelle, è valorizzata da abiti e pantaloni, cattura l’attenzione nelle foto delle pagine dei giornali e incolla al web e al social. Soggetto come ogni altra parte del corpo ai diversi canoni di bellezza che ci sono nel mondo, affonda in secoli di storia il suo fascino, celebrato come perfezione estetica nella Grecia classica.
Ma tornando a noi, agli anni in cui le star del web, modelle e attrici concentrano su quest’ area anatomica l’attenzione degli uomini, (…e perché non confessarlo? anche delle donne), proviamo a riflettere sull’attualità della situazione ed a trovare un punto di incontro tra esigenze, sogni e reali possibilità.

Partendo da un punto interrogativo: come fare per avere glutei alti e scolpiti, se madre natura non è stata particolarmente generosa e ‘abbondante’ con noi? Il numero sempre più alto di richieste, negli ambulatori dei chirurghi plastici e nei centri di medicina estetica, di trattamenti che siano in grado di armonizzare questa zona, una parte del corpo femminile ricca di seducente attrattività, non sorprende per niente. Sono richieste numerose e diversificate. Il sogno di un sedere alto e sodo non appartiene sole alle ragazze più giovani; a richiedere il trattamento del gluteo sono sempre di più anche le donne mature, con fisici curati e allenati, atletici e scolpiti, che vogliono intervenire in particolare sullo svuotamento delle natiche, talvolta dovuto proprio alla troppa attività fisica. La forma agognata è alta e piena, un gluteo curvilineo che spesso per eccessiva attività fisica, l’alternarsi di diete drastiche o il semplice passare degli anni lascia il posto a forme decisamente meno appetibili: quadrato o cadente, senza turgore o spessore.

Lato B alto e sodo, senza chirurgia

Torniamo alla nostra domanda di partenza: Come si può intervenire, per un fondoschiena da urlo a rischio zero? Per rimodellare e rassodare i punti critici del nostro corpo, la medicina e la chirurgia estetica offrono al giorno d’oggi molte soluzioni, per dare risposte “personalizzate” garantendo trattamenti sicuri, risultati soddisfacenti in poco tempo, poco invasivi.
Le protesi glutee e il lipofilling, che pure sono risposte sempre molto valide, hanno dalla loro indiscutibili vantaggi ma restano delle procedure invasive, con il limite di richiedere una più o meno lunga ospedalizzazione e di non potere essere eseguiti in tutte le donne o uomini che ne fanno richiesta.
Così, con l’emergere di tecnologie in grado di tonificare in poco tempo le sedi anatomiche più disparate, sostituendosi a estenuanti sedute di attività in palestra, si è fatta sempre più avanti la necessità di un prodotto che fosse in grado di mimare l’effetto naturale e bello del grasso, e che come il grasso permettesse non solo di aumentare la proiezione del gluteo, ma soprattutto di rimodellarlo e sollevarlo.
Come spesso accade, il desiderio delle donne ha creato l’offerta. In soccorso di natiche svuotate e lato B cadente è arrivato un prodotto rivoluzionario, che determina un aumento lento e progressivo del gluteo e che ne consente il rimodellamento per il ripristino di una favolosa forma a cuore: si tratta dell’acido polilattico, di ideazione koreana: la nuova frontiera della chirurgia plastica più all’avanguardia che si possa sperare, che riesce a dare rotondità al gluteo, alzandolo per un effetto ormai ribattezzato “alla brasiliana”.

Il prodotto si chiama Gana X e garantisce una tecnica che permette di rimodellare e sollevare i glutei in maniera del tutto sicura. Richiede da una a un massimo tre sedute ed i risultati ottenuti, in base alle sedute effettuate, hanno una durata di un anno, e possono arrivare fino a tre, grazie ad un mantenimento con poco prodotto una volta l’anno circa. Il risultato? Garantisce un effetto riempitivo, che corregge anche il difetto del cosiddetto “sedere piatto”, rigenerante e molto evidente in particolare dove è presente lassità cutanea.

Come agisce l’acido polilattico?

L’acido polilattico stimola la naturale produzione di collagene creando volume e sostegno. I risultati sono duraturi e visibili immediatamente, senza bisogno di nessun intervento chirurgico. La
seduta dura circa 40 minuti, è ambulatoriale, non dolorosa, non richiede degenza ma solo il riposo da attività fisica per i 3 giorni successivi al trattamento di iniezione. Il paziente può subito tornare alla sua vita professionale e sociale. Il trattamento permette non solo di aumentare la tonicità e rimpolpare il tessuto svuotato dei glutei, ma anche di offrire una piacevole sensazione di naturale morbidezza al tatto.

Effetti e vantaggi

I vantaggi sono un effetto naturale, progressivo e di lunghissima durata; soprattutto il trattamento non è invasivo e non richiede lunghi periodi di recupero, ma consente un immediato ritorno
alla vita sociale o professionale.
Il trattamento non ha i limiti di un intervento chirurgico, non richiede l’uso di impianti permanenti, non lascia cicatrici, non ha bisogno di anestesia; in più, non essendo definitivo, pur garantendo risultati soddisfacenti e durevoli, può essere ripetuto in base alle necessità di un corpo che cambia con l’età, consentendo il naturale controllo dell’armonia delle forme e combinando il giusto volume per dare rotondità, giusto sostegno e garantendo da subito un lato B più alto, più sodo, più piacevole al tatto.
Pronte allora a sfoggiare dei glutei alla brasiliana in spiaggia? Con un fondoschiena al top, si potrà girare le spalle alla pandemia in grande stile.

 

Pre trattamento

reshaping-glutei

Post trattamento

reshaping-glutei

Dopo 3 trattamento

reshaping-glutei